Un Supereroe fatto in casa.

C’è un personaggio che si aggira di notte, nella tranquilla città di Isernia, zompettando dall’auditorium ai parcheggi del Centro Commerciale o posando in pieno Corso Garibaldi che è già un eroe.
A dire il vero Isernia si veglia da sola e, anche se ancora non annovera nessuna azione coraggiosa a suo nome, il nostro, vestito da Batman e con un ridicolo paio di scarpette da ginnastica converse, come un indefesso metronotte lascia dei bigliettini nei luoghi visitati con su la scritta “Batman veglia su Isernia”.
sbam_batman_isernia
Certo è che con quelle scarpe e con quel vestito acquistato per una carnevalata non sventerà alcun furto e nessun cattivo si farà mai intimorire ma, di fatto, ha raggiunto 5 mila contatti su Facebook e a furor di popolo i suoi fans gli hanno chiesto di fare un giro a Montecitorio. Questo buffoncello alato, comunque, dopo qualche tempo e senza tante preghiere è stato avvistato nei pressi dell’obelisco di fronte alla Camera, dove, ahimè , le sue gesta saranno ricordate come pose per una foto ricordo con turisti e bambini sognanti.Proprio come i centurioni che asfissiano il Colosseo. Peccato per tutti noi che non sia riuscito a fare di più.
A Bradford, Inghilterra del nord, invece , un altro omino, travestito da Batman si è presentato in una stazione di polizia, affidando loro, un malvivente, che è stato poi accusato di furto con scasso e frode.
La scena è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso del posto e, si vede ‘Batman’ – bello in carne – che consegna il ladro e poi esce, dileguandosi nella notte più buia. Gli agenti , allibiti e frastornati sono rimasti a guardarlo senza muovere un dito e, ancora oggi non sono ancora riusciti a stabilire l’identità del pesante e poco prestante eroe che veglia sulla città.
gb_uomo_vestito_da_batman_consegna_un_ladro_alla_polizia-0-0-357892
Sempre in Inghilterra, a Sheffield qualche anno fa si materializzò un’altro Batman che inguainato in un costume fai-da-te, era stato visto servire minestre in una mensa per i bisognosi, aiutare in un negozio che vende oggetti usati per beneficenza e prodigarsi nei modi più disparati per le necessità dei senzatetto. E come ogni super-eroe che si rispetti, nessuno mai ha scoperto la sua identità, poichè , dopo qualche altra breve apparizione si è eclissato.
Ultimo eroe casereccio è Zac Mihajlovic è un ventinovenne australiano di Camden, che ha costruito con l’aiuto di suo nonno una perfetta riproduzione della batmobile con tanto di reattore sul retro su cui arrostire i marshmallows.
batman-reallife-2
Il ragazzo, tentato da offerte milionarie per la sua vettura, ha, invece, espresso la chiara intenzione di utilizzare il frutto della sua fatica per regalare un sogno e un momento indimenticabile ai bambini malati, in particolare quelli terminali o affetti da gravi patologie.
Le sue gesta consistono nel mascherarsi da uomo Pipistrello e far provare ai piccoli degenti l’emozione di salire su una vera batmobile, rinunciando, così, a consistenti guadagni per regalare un po’ di gioia a dei bambini, ovviamente a titolo gratuito.
A questo punto, viene da chiedersi, ma costoro, questi eroi nostrani e anche un po buffi, la mattina quando si svegliano, sono già dei supereroi?? La risposta è un gigantesco “SI” poichè Batman, nella fattispecie, non è soltanto un costume ma la folle determinazione di un uomo.
maschera_madrid5

Annunci

Una risposta a "Un Supereroe fatto in casa."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...